24.4.06

Annuario della Musica: profuma, è pieno zeppo di informazioni e costa poco. Una goduria!


Emanuele Tamagnini, Alessandro Bonini, "Annuario della Musica", pagg. 318, 18€, Gremese Posted by Picasa

Quest'oggi post decisamente promozional-culturale.

Vi invito a comprare - il prezzo è imbattibile, considerando il rapporto qualità/quantità e tenendo in conto pubblicaizoni affini - una nuova pubblicazione firmata da mio amico nonché guru musical-autarchico Emanuele Tamagnini.

Si tratta dell'"Annuario della Musica", primo titolo di una nuova collana della Gremese editore di Roma intitolata "Annuari & Guide".

All'interno, con mio immenso piacere, sono stati pubblicati alcuni miei contributi: fra questi, due lunghi saggi dedicati all'Editoria on-line ed un altro dedicato invece all'analisi del panorama televisivo musicale italiano intitolato "Tv-music: o brand, o death". Inoltre, ci sono anche alcune interviste da me realizzate (Negramaro, La Camera Migliore, Matteo Esse).

Nella prima sezione, invece, "l'"Annuario" è davvero pieno zeppo di informazioni fondamentali per chi "ama la musica, lavora in questo mondo o aspira ad entrarvi". Dalle case discografiche agli studi di registrazione, dalle scuole di musica alle fiere passando per le riviste specializzate, i portali web, negozi, teatri, biglietterie. Oltre a fondamentali approfondimenti relativi al contratto discografico, con tanto di schema esemplificativo.

Insomma: utile a chiunque.

La carta profuma. La brossura è elegante. La copertina in cartoncino con bandelle.

Una profonda goduria per noi uomini dalla "typographical mind".

Dai che anche così si fa ripartire il Paese.

Qui si può comprare online.

2 hanno detto la loro:

GAEnsamble ha detto...

Blog di un interesse estremo per me!!!

Anch'io ho preso da due giorni l?annuario della Musica...perchè frequento un master sull'argomento e perchè dunque dovrei lavorarci.
Ad un primo sguardo mi sembra ben fatta (certo, la grafica...ehm...).
La parte sui giornalisti è la più moscia, ma ci può stare.

Ah, ce saremo dati sicuramente quarche cuscinata a pizza S.Maria in Trastevere...

Scusa, eh...

;)

simone ha detto...

Ciao. La grafica è nella media di pubblicazioni di questo genere. Anzi: la formattazione è molto precisa ed attenta, non ci sono refusi. Il testo è leggibile e fluido. Se poi alludi solo alla copertina: bè, forse avrebbero potuto lavorarci di più. Grazie per l'interesse riservato al blog.