3.4.07

Ahhh (rgh) Lorena!

Nonostante una delle notizie della giornata sia questa - ovviamente non ne ha parlato nessuno e chi ne ha parlato lo ha fatto male e di fretta, ficcando come al solito la notizia scientifica fra tette, culi e Woodcock come fosse una robaccia di costume -, non riesco a togliermi dalla mente la mia nuova persecuzione televisiva. Non so quale sia il nesso fra il paragrafo precedente ed il seguente. Credo comunque che debba essercene uno, santo Cielo, se Matte Blanco non era un fallito.

Se in passato ho riservato le mie disinteressate attenzioni a Monica Leofreddi, stavolta vi delizierò con i miei elzeviri su Lorena Bianchetti: il nuovo "mostro" della domenica pomeriggio. L'androide dalla chioma rada.

Prima cosa. Sebbene faccia di tutto per indignarmi, nonostante ci provi in ogni modo, non ce la faccio: la Bianchetti, al fondo, mi porta verso quella classica risata disillusa che scaturisce dall'anti-trash spinto.
Si dice, difatti, che sia stata messa al posto della Venier per limitare lo sfascio in cui stava precipitando Domenica In coi vari pappalardi.
In realtà l'effetto che fa la Bianchetti è quello della zia chiamata all'ultimo minuto perché la mamma sta male e non può organizzare la festa di compleanno per Marcellino e i suoi amici. E che quindi deve darsi da fare come può, arrabbattarsi e sbrigarsi pure a venire che mica c'è tanto tempo gli invitati arrivano. Piglia la prima cosa che trova - e la Bianchetti pare davvero si butti in mezzo alle stampelle del camerino intinta nella coccoina e si porti appresso quanto le rimane appiccicato - ed esce di casa.

E' di una inadeguatezza totale. Mi imbarazza solo vederla. Non lo so, argomento poco, sarà l'ora. Non disperate, ci tornerò con puntiglio da ferramenta. Senz'altro merita una disamina direi scientifica.

E' che proprio adesso, mentre scrivo e penso a lei (che sta da Bruno Vespa), m'arriva una risatina giù giù, direttamente dallo stomaco, che non riesco a trattenere.

3 hanno detto la loro:

Diego D'andrea ha detto...

Ho letto Lorena Bianchetti e mi sono dovuto interrompere perdonami... il solo nome mi causa occlusione intestinale! Prometto che se mi dovessi riprendere, dopo l'ingestione di olio di ricino, tornerò e leggerò fino in fondo!
Ciao D

Anonimo ha detto...

Si parla della Bianchetti a proposito di "Domenica in", ma va ricordato che il programma è in primo luogo il frutto delle scelte dello staff degli autori, peraltro piuttosto nutrito. nonchè della scelte dirigenziali ai vari livelli. La conduzione della Bianchetti, che è usa seguire con precisione le direttive ricevute, e si trova ristretta in un segmento della durata di 1 ora e 1/2 non può non risentire di una impostazione del programma che per contenuti, scelta degli ospiti etc. è decisa da altri.

Un saluto

Baskerville

simone ha detto...

Si ma dai Baskerville, a chi la racconti.

Hai ragione a sottolineare (delle ovvietà).

Qui si parlava di lei e del suo piglio di conduzione, dei suoi atteggiamenti, di quello che dice.