5.12.07

UNGHIE LUNGHIE

Mi stanno ricrescendo le unghie. Un evento epocale. Al confronto, la caduta del muro di Berlino corrisponde alla demolizione del palazzetto vicino casa mia.

E' un evento - anzi, un Evento - perché chi mi conosce sa molto bene che mi mangio le unghie - e non solo le unghie, ma anche tutto quello che c'è intorno, id est le pelli - da quando sono nato. Da sempre. Alle gare di judo stavo con le gambe incrociate e le dita in bocca.

Non c'entra un cazzo il solito e trito discorso sull'insicurezza e via cianciando. Il fatto, piuttosto, è squisitamente meccanico: mangio le unghie mentre studio (per far fare qualcosa alle mani, per tenerle impegnate). Mangio le unghie mentre aspetto. In realtà riesco a distruggere le pelli anche mentre scrivo. E via discorrendo.

Poi, chiaro, una mezza verità può starci anche in altri discorsi.

Però, insomma, il fatto che abbia delle unghie come mai prima - proprio non avevo mai considerato le mie dita con le unghie, era un'immagine che non conoscevo -, che sembro Jessica Rabbit, significa che questo dicembre non ho nemmeno il tempo di andare al bagno.

2 hanno detto la loro:

lucastrini ha detto...

Buongiorno.
Mi chiamo Luca e scrivo al suo blog un pò come sfogo,
infatti su youtube ho scoperto e seguo da 4 mesi una cantante italiana che ha una voce meravigliosa, a me ricorda un mix tra Anastacia e Mina, ha solo 23 anni e su youtube ha un successo enorme ma è Italiana!!!Si chiama Deborah Di Nauta o Debbje come nome d'arte...come al solito in Italia i media non si interessano mai di artisti che per il loro valore si fanno notare sul web.perchè non ne parlate voi?
a me sembra che noi dobbiamo sempre arrivare in ritardo,invece di valorizzare i nostri artisti.
le spedisco il link ad un suo video

A presto Luca Strini
http://www.youtube.com/watch?v=GRWJ6wxBlMs
e il canale youtube è www.youtube.com/debbje

Grazie

simone ha detto...

Beh Luca, ti ringrazio per la segnalazione.

Non mi pare però che tutti tutti tutti arrivino in ritardo.

A ben leggere, ascoltare e osservare, c'è sempre qualcuno più attento di altro.

Spero, nel mio piccolo, di esserlo anche io.

A presto.

S