20.11.08

NO, I CAN'T

Pensavo di potercela fare, a sprangare le porte di questo blog. Che per me è molto più di un blog. Invece ogni tanto torno a spizzare, ad affacciarmi, a origliare. Mi faccio gli affari degli altri in casa mia – assurdo, nevvero? Il punto è che non l'ho chiuso di netto, con decisione, troncando una storia ormai abbastanza lunga da assumere senza scampo una certa importanza. Invece, un po' vigliaccamente devo ammetterlo, ho cercato di dimenticarlo. E dimenticare è una delle contorsioni mentali più complicate, oltre che dolorose. E allora è evidente che Popimmersion non vuole/deve morire. Resistere, resistere, resistere. Il suo destino è sopravvivere. Anzi: continuare a vivere. Più e meglio di prima.

3 hanno detto la loro:

Anonimo ha detto...

...per fortuna!
ciao
maria

simone ha detto...

Felice della testimonianza di stima. ;)

silvia ha detto...

era ora!!! bentornato...