19.9.07

IPHONE: IL NOUMENO DELLA MASSA

Ascolto un EP folle di un tipo che dovrò intervistare - vi dico solo che un pezzo si intitola "Se i marziani atterrano possiamo intervistarli?". Un gran cazzone. Ma davvero spassoso. Nel frattempo rifletto che dovrei trovare tempo e voglia per andare a tagliarmi i capelli. Cominciano a funghizzarsi. E poi stasera c'è la Roma (lo so, non c'entra un cazzo coi capelli). E vi copio qui sotto un degli articoli usciti nel numero di settembre di Inside Italia - The Living Art Magazine. Si parla - e come avrei potuto evitarlo - dell'IPhone. Ma in un modo, come dire, tutto particolare. Lo trovate online anche qui. Ma vi consiglio di comprarlo in carta. Ma che chiusura ho scritto? No, dico: che chiusura ho scritto?

*

È l’oggetto assoluto. Il noumeno della massa. Perché abbatte la (funesta) categoria da sempre terrore dei tecno-maniaci: la separazione. Delle funzioni. Degli standard di comunicazione. Dei supporti. Nell’Iphone c’è tutto. E punto: basta farsi un giro su Youtube.
Anche esteticamente – questo il dato essenziale – è assoluto: il mefistofelico aggeggio in vendita da luglio negli Usa e che in Italia arriverà spaccato per i regali di Natale è la definitiva certificazione via oggetto del superamento dell’immagine sulla typographical mind di postmaniana memoria. Oltre al fatto che – sì, torniamo a bussare alla bara di Duchamp – l’Iphone è un po’ come il celebre orinatoio newyorkese: il quotidiano imposto quale arte prêt-à-porter. Ready-made per il viziato acquirente-committente. Benjamin ha preso una cantonata: l’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica la conserva, l’aura. Anzi: è ormai solo ed esclusivamente aura.
Il concetto di tastiera si è disintegrato: sui quei 3,5 pollici di schermo (che è poi l’oggetto stesso: ci porteremo in tasca uno schermo 320x480) più dita potranno intervenire orgiasticamente sui testi, sulle immagini. Su tutto. Quasi in un ritorno ancestrale alla scoperta del (nuovo) mondo tattile, come dei poppanti. Ci sarà da divertirsi. Ma anche da rabbrividire. L’Iphone sarà il panopticon (sbriciolato nelle nostre tasche). Bentham gode. Jobs se la ride.

15 hanno detto la loro:

saraunibg ha detto...

Bentham gode. Jobs se la ride. e.......e io pago!!!

silvia ha detto...

...e io lo voglio! tanto per rendere definitiva la mia iAddiction...

simone ha detto...

Comunque, a proposito di iPhone: in America Jobs ha tagliato il prezzo di 200 dollari. Ed ha restituito un buono da 200 dollari a coloro che avevano acquistato l'aggeggio nei mesi scorsi.

Pare che il prezzo fosse davvero poibitivo e le vendite andassero a rilento.

E' sbarcato ieri in Inghilterra: costa intorno ai 375 euro, qualcosa del genere.

missmidnight ha detto...

Io invece prossimamente mi prendo l'ipod nano verdolino, visto che i prezzi sono (finalmente) crollati.

E olè.

simone ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
simone ha detto...

Io per l'iPod ebbi un colpo di fortuna.

Media World, un paio d'anni fa, mise in vendita poche centinaia di pezzi di iPod MINI a 99 euro.

Pena il rischio di morte per sindrome da schiacciamento, riuscii ad aggiudicarmene uno verdolino ;)

Poi il MINI fu messo fuori produzione, e così mi è pure rimasto un oggetto, come dire, "tendente alla scomparsa". né iPod, né Nano. Ma mini!

simone ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
saraunibg ha detto...

be simone mica male l'ipod mini è la versione del nano ma più snello no?
e pensare che ho sempre remato contro al Ipod, tant è che comprai un lettorino mp3 a 19.90 euri (che fa la sua porchissima figura per altro) ma adesso sto ipod video e iphone mi stan tentando...che dite lo compro???
sul sito della apple è a 149 EURI e se vuoi lo puoi personalizzare con un incisione laser sul retro...
mah per ora medito

simone ha detto...

Il Mini è una via di mezzo fra l'iPod standard e il Nano. E' molto carino.

Cosa è a 149 euro? L'iPod video?

Io direi di no. Aspetta l'iPhone semmai.

E comunque evviva i lettori da 20 euro. ;)

Sly ha detto...

Mia sorella ha un mini touch screen sul suo lg chocolate...
e mi da fastidio toccare un tasto e non sentirlo sprofondare sotto il mio dito...

Non so sono ancora un po' scettico su questo iphone...
si vedrà...
Certo che è incredibile a vederlo...

Sly

saraunibg ha detto...

ecco il link all'ipod http://store.apple.com/Apple/WebObjects/italystore.woa/wa/RSLID?nnmm=browse&mco=A9233D5&node=home/ipod/ipod_nano

accetto consigli per gli acquisti!!
anche se mi piange il cuore lasciare il mio lettorino da 19.90€...però la tentazione è tanta.
p.s.
consiglio lettura scorrevolissima e a tratti piacevole
Facce da iPod di Alberto Pucci

simone ha detto...

@ Sly: beh, se è per questo è una vita che tutti gli aggeggi che ci circondano sono almeno in parte touch screen.

Comunque ti capisco. Io non potrei mai fare a meno dell'inchiostro dei giornali. ;)

@ Sara: direi che il prezzo è buono, visto che è il nuovo nano (credevo fosse il vecchio). Vai tranquilla. Anche se, magari, aspettando un mese e mezzo cominceresti a vedere il diluvio di offerte natalizie e magari te lo regalano assieme al televisore ultrapiatto ;)

saraunibg ha detto...

infatti al max aspetto la befana e poi me lo compro!!
p.s.
ma che me ne faccio del megaschermo ultrapiatto...?? però, potrei sempre dire: si l'ho comprato solo per avere l'ipod omaggio...UNA BELLA SBORONATA...

simone ha detto...

Beh, ci mettiamo d'accordo... il televisore servirebbe a me ;)))

Diego D'andrea ha detto...

Bene, visto che c'è da intervenire orgiasticamente sul video, già posso immaginare tutta una seire di opportuni sfondi per il Desktop ;-)

Ciao D