29.2.08

TOFFOLO: INCUBI DEL POPULISMO

INCUBI DEL POPULISMO
Toffolo, quando il fumetto incontra il teatro

La nudità. Pesante, quasi asfissiante. L’atmosfera oscura e fuligginosa. Le continue ellissi narrative. I rimandi e le sottotracce che legano misteriosamente le tre (fittizie) pièces teatrali illustrate dall’imprevedibile Davide Toffolo.

“Très” è il tassello che mancava al variopinto puzzle artistico dell’autore di “Pasolini e “Carnera”: sposare la dimensione (pseudo) teatrale con quella del fumetto. Giocando – mai artificio letterario fu più inflazionato, però – sullo spunto del ritrovamento di tre commedie politiche ideate da tre attori-autori nonché oppositori argentini e nascoste sin dal 1976. Toffolo si fa così nuovo Manzoni e si incarica di riportarle alla luce.

Dentro, il trio di personaggi German, Derela e Coco si muove nel claustrofobico universo edificato da una dispotica democrazia populista. Nel quale tutto sembra pantomima e la genuinità dell’essere umano appare ormai spogliata – proprio come i corpi degli efebici attori messi su carta – del proprio diritto di cittadinanza.

Pubblicato sul numero di marzo di Inside Art. 2008 ©Guido Talarico Editore - PI 02217950795.

3 hanno detto la loro:

silvia ha detto...

volevo comprarlo gisto giusto l'altro giorno, nel mio settimanale giro in feltrinelli. ma poi ho avuto un dubbio. cosa dici? ne vale la pena?

simone ha detto...

Beh, il pezzo dovrebbe servire anche a orientare in questo senso: tu che dici? ;)))

silvia ha detto...

dico di si. però il pezzo non è molto chiaro in questo senso...